Victory Day, una giornata di festa per Malta

Il Victory Day, chiamato anche in maltese il-Vitorja (la vittoria) e il-Bambina (la Vergine Maria), viene festeggiato l’8 settembre, ed e’ uno dei giorni di festa piu’ sentiti nell’arcipelago maltese.
E’ una commemorazione di piu’ eventi che hanno segnato la storia di questo piccolo arcipelago. Infatti venne festeggiato la prima volta nel 1565, quando l’Ordine dei Cavalieri di Malta ebbero la meglio sull’impero Ottomano, e la seconda volta come conclusione dell’occupazione francese, quando le truppe di Napoleone abbandonarono l’isola (1800). Fu inoltre festeggiato una terza volta nel 1943 quando l’Italia dichiaro’ l’Armistizio con gli alleati, finirono i bombardamenti su Malta, le navi della Marina furono obbligato a rimanere ormeggiata a San Paul Bay fino la fine della Guerra.
Per i Maltesi l’8 settembre pero’ e’ anche una festa religiosa, si celebra la Nostra Signora della Nativita’.
Ci sono cerimonie in ogni chiesa di Malta, le piu’ sentite e forse anche piu’ popolate sono quelle di Mellieha (una vera festa di luci, bancarelle e artisti di strada), quella di Sanglea e Naxxar (cerimonie religiose molto importanti per il popolo maltese).
Ci sono vari eventi in programma per domani, dalla cerimonia di stato a Valletta alla mattina seguita anche dalla parata militare alla storica regata di barche tradizionali al Gran Harbour (visibile sia da Floriana che dal Water Front di Valletta).
Domani potreste trovare alcuni negozi chiusi e anche alcune arterie principali delle citta’ in occasione delle funzioni religiose.

Victory Day, Malta ultima modifica: 2015-09-07T16:38:16+00:00 da Redazione