Tutte le spiagge maltesi hanno un fascino particolare: insenature rocciose, baie, grotte marine naturali, lagune blu, sabbie dorate e bianche offrono al visitatore panorami suggestivi e indimenticabili. Alcune spiagge e baie spesso hanno la fortuna di essere poco frequentate e, dunque, molto apprezzate da chi è in cerca di momenti di vero relax.

Molti dei punti più suggestivi di Malta e delle isole circostanti si presentano solitari e affascinanti, lontani dai centri abitati, quasi fuori dal tempo. Eppure raggiungerli non è difficile, le collegano strade comode e servizi di autobus di linea.

Tutte le spiagge più grandi durante la stagione estiva dispongono di bar, piccoli bistrot e locali dove mangiare, affittare sdraio, lettini, ombrelloni e prendere un aperitivo nelle ore serali.

Stilare un elenco delle isole maltesi più belle e, dunque, maggiormente “meritevoli” di essere visitate rispetto ad altre, è un’ardua impresa. Tuttavia, alcune, per la loro posizione e per le loro caratteristiche sono più apprezzate.

È il caso della Laguna blu di Comino, caratterizzata da una grande insenatura che ospita scogliere e spiagge sabbiose. E’ un vero e proprio splendore: la sua sabbia bianchissima e le sue acque straordinariamente azzurre e cristalline sono un irresistibile richiamo ad immergersi e sognare a cui non ci si può ( e non si vuole!) sottrarre.

Sull’estremità nord occidentale dell’isola di Malta si trova Paradise bay, una delle più suggestive spiagge di Malta, caratterizzata da una lunga scogliera con un’insenatura che contiene la piccola spiaggia sabbiosa. È uno dei punti più amati dai giovani per lo snorkeling, ma soprattutto per la movida grazie ai party che vengono organizzati quasi ogni sera. Oltre che dal mare, la spiaggia è raggiungibile tramite una lunga e scoscesa scalinata.
(Come arrivare: linee di autobus 45 e 145 (più veloce) da Valletta o in alternativa la 48 dal capolinea Bugibba)

Frequentata molto dagli abitanti dell’isola è invece la spiaggia di Gneijna, vicina alla città di Mgaar: una bellissima baia nella parte occidentale di Malta. La spiaggia sabbiosa e le acque poco profonde, rendono questa baia una delle destinazioni preferite dalle famiglie.  Vi si possono affittare canoee per ammirarne tutte le bellezze naturali.
(Come arrivare: la linea di autobus 47 vi porta direttamente a Mgarr da Valletta)

Mellieha, vicino all’ononima città situata sulla punta estrema a nord di Malta, è la più grande e rinomata spiaggia dell’isola, ed anche una delle più frequentate dalle famiglie per la scarsa profondità del fondale che la rende particolarmente adatta ai bambini. Questa spiaggia è ben attrezzata: si possono affittare canoee, pedalò, fare kite surfing e windsurfing, oppure semplicemente rilassarsi in uno dei suoi tanti caffé. Generalmente è molto affollata solo nei week-end del periodo di alta stagione. Dietro la baia sorge la riserva naturale Ghadira, una zona salmastra paludosa caratterizzata da canne e bacini poco profondi, che ospita molteplici specie di mammiferi e di lucertole.

Situate nella parte ovest di Malta, si trovano Golden Bay e Ghajn Tuffieha, caratterizzate da limpide acque verdi-azzurre e da una sabbia finissima dorata e compatta. La prima  ha un accesso più semplice, quindi più adatta per chi ha difficoltà motorie e per i bambini più piccoli. In entrambe queste spiagge si possono praticare attività subacquee e sport acquatici.
(Come arrivare: strada 47 da Valletta o in alternativa la 652 da Sliema)

Sulla costa orientale si trova invece Imgiebah, nota anche come Selmun Bay, una spiaggia sabbiosa molto appartata, perfetta se si cerca un po’ di tranquillità ma difficile da raggiungere: vi si accede tramite una stetta stradina che si trova di fronte a Palazzo Selmun. E’ importante ricordare che Imgiebah Bay non dispone di strutture ricettive e, dunque, si consiglia di portare viveri per la giornata e l’occorrente per proteggersi dal sole.

Ramla Bay è una delle spiaggie più belle di Gozo e dell’intero arcipelago. Nota per la leggendaria Grotta di Calipso, dove la ninfa Calipso trattenne per sette anni Ulisse, promettendogli l’immortalità se fosse rimasto per sempre con lei,  e nella quale, si narra, si possa sentire l’eco della voce di Odisseo piangere di nostalgia per la sua Itaca, questa spiaggia è rinomata anche per la sua caratteristica sabbia di color rosso dorato scuro. Nei pressi della baia non sono presenti alberghi o servizi turistici, tuttavia al lato della spiaggia si possono trovare diversi bar.
Nella baia suscitano interesse storico le rovine romane e una fougasse, una specie di mortaio primitivo creato dai Cavalieri e azionato da un’asta di pietra per difendere la baia nel XVIII secolo. E’ possibile raggiungere questa bellissima spiaggia da Xagħra, distante circa 40 minuti di cammino dalla spiaggia e da Nadur, ma è sempre meglio prepararsi a lunghe camminate con scarpe comode e preventivando i tempi giusti, perché i trasporti pubblici non sono affatto affidabili sull’isola.

Spiagge & Baie ultima modifica: 2015-01-11T10:25:03+00:00 da Redazione