Secoli di storia e l’avvicendarsi di differenti dominazioni hanno influenzato profondamente la cucina maltese, trasformando ogni piatto in un piacevole ed inusuale mix di spezie e sapori, tutti da scoprire.

La zuppa di pesce Aljotta, importata dai Cavalieri di Malta è una zuppa a base di pesce arricchita con aglio, pomodori, peperoncino, riso ed aromatizzata con differenti erbe aromatiche.
Il fenek, ossia coniglio alla maltese, preparato con pomodoro e servito con patate.
La cucina maltese è caratterizzata anche dai cosiddetti Stuffat, Stufati a base di carne, principalmente di maiale, ma si consiglia anche lo Stuffat tal Qarnit, un delizioso stufato di polpo servito con verdure, come finocchi e patate.
Molto popolari sono anche i piatti a base di fagioli, come la Bigilla, un tipico antipasto di fagioli schiacciati ed insaporiti con aglio.
Ristoranti e snackbar offrono delle ottime torte salate, note come Torti. La ricetta tradizionale prevede un ripieno di ricotta, uova e prezzemolo, arricchito poi con la favolosa pancetta maltese. In primavera è possibile trovare tra gli ingredienti che compongono il ripieno, anche i famosi fagioli grandi.
Ottimi anche gli Hobz biz-Zejt, molto simili alle nostre bruschette: sono infatti delle grosse fette di pane condite con olio di oliva, strofinate con pomodori maturi ed accompagnate da tonno, aglio, cipolla e capperi.
Se siamo alla ricerca di un gustoso spuntino la scelta non può non ricadere sui famosi Pastizzi: sfoglie salate ripiene di ricotta o purè di piselli, in vendita nelle “pastizzerie” e nei bar.

Mangia & Bevi ultima modifica: 2015-01-11T10:38:21+00:00 da Redazione