L’isola di Malta è considerata il paese Europeo più conveniente dal punto di vista fiscale, proprio per questo aprire un’attività sull’isola risulta essere interessante per imprenditori italiani che desiderano dare uno slancio alla propria attivitàt a costi contenuti.

L’economia maltese è in grado di fornire ai commercianti un sistema burocratico semplice e pratico e, nonostante sia uno dei sistemi fiscali più vantaggiosi dell’Europa, dal 2010 fa parte della “white list” dei paesi mondiali che assicurano trasparenza e collaborazione con il resto dell’Unione Europea nella lotta contro l’evasione fiscale.

Per l’apertura di molte attività commerciali a Malta è richiesta una licenza, le cui pratiche sono gestite dal Trade Licensing Unit http://www.licences.gov.mt/trade.aspx. Lo stesso vale per le attività turistiche e di ristorazione, per le quali l’ ente di riferimento è il Malta Tourism Authority http://www.mta.com.mt/.

Il primo passo da compiere è dunque la compilazione di un apposito modulo (che varia a seconda dell’attività che si desidera avviare) da presentare all’autorità di competenza. Generalmente i tempi di lavorazione delle domande non superano le 8 settimane. Una volta richiesta la licenza è necessario trovare un locale consono all’apertura della vostra futura attività e aprire una partita iva o una società e, ovviamente un conto corrente bancario in una delle banche Maltesi.

Il sito web di riferimento quando parliamo di licenze commerciali è http://www.licences.gov.mt/.
Sul portale avrete la possibilità reperire tutte le informazioni utili in caso di richiesta, modifica ocancellazione di una licenza commerciale, ma anche di avviare le pratiche e le domande in viatelematica oltre che pagare i rinnovi. Ogni tipo di licenza commerciale è soggetta a una specifica normativa che potrete consultare comodamente sul sito.

Le licenze commerciali a Malta ultima modifica: 2015-08-06T09:53:27+00:00 da Redazione