Come venire a Malta con l’auto italiana.

A Malta si arriva in auto senza troppi problemi, si monta a Pozzallo e in meno di due ore di catamarano Virtu Ferries si è a destinazione. Il costo varia a seconda della stagione, d’inverno è più economico, i prezzi esatti sono consultabili sul sito della compagnia di navigazione.

Una volta a Malta con la propria vettura è necessario tenere presente che ci sono regole precise da rispettare e cambiano in base allo status: turista o residente. Nel primo caso è possibile circolare per non più di sei mesi, tre da turisti e massimo tre per cercare lavoro. Le cose cambiano se chiedete l’id card, la carta che vi permette di risiedere sull’isola perchè entro 20 giorni dalla domanda dovete immatricolare il vostro veicolo a Malta, e non è una procedura semplicissima!

Il primo passo da fare è, al momento della presentazione della domanda dell’id card, di chiedere la ricevuta di presentazione. Non è una cosa scontata, richiedetela perchè vi servirà per immatricolare la vettura.

Secondo passo è quello di procurarsi il biglietto del traghetto con il quale siete arrivati, in originale, non la copia stampata a casa. Se non la avete dovete passare agli uffici di Virtu Ferries al Water front del Grand Harbour, vicino a dove parte il ferry, e chiedere una copia originale (deve essere timbrata e firmata in originale).

Dovete andare da un meccanico autorizzato a fare il VRT, la revisione, 27 Euro, è il costo. Dallo stesso o da un altro meccanico fatevi dare il numero del motore, che non è il numero di telaio!

E’ necessario assicurare il veicolo a Malta prima di imatricolarlo. Potete fare un’assicurazione temporanea in attesa dell’immatricolazioni che poi varierete al termine della procedura.

Portate con voi libretto dell’auto, foglio di proprietà, moduli di richiesta compilati

http://www.transport.gov.mt/land-transport/vehicle-registration-and-licensing/registering-and-licensing-a-motor-vehicle/licensed-importercar-dealer

Tra i bastioni di Floriana, lato Grand Harbour dovete cercare l’ufficio di Transport Malta con il cartello Hall B, entrate e prendete il biglietto per le informazioni (information) e quello per le registrazioni (registration).

Al primo chiederete il modulo per la richiesta di esenzione dall’imposta di importazione, se siete in possesso dell’auto da piu’ di due anni. Dovrete dimostrare che non avete vissuto a Malta prima d’ora (bollette pagate in Italia, buste paga, scontrini…) e che la macchina e’ vostra da piu’ di due anni.

Viceversa il costo dell’immatricolazione variera’ in base al valore dell’auto. Vi consigliamo di valutare bene se vi conviene importarla oppure comprarne una in loco

Alcuni link utili, il primo è il modulo per la richiesta di esenzione dalla tassa di registrazione http://www.transport.gov.mt/admin/uploads/media-library/files/VEH%2007.pdf_20150122134728.pdf , questa invece è la pagina per calcolare la tassa di registrazione  qui ci sono gli importi da pagare per la tassa di circolazione annuale, il vecchio bollo italiano

Per la vostra cara macchina vi segnalo un meccanico di fiducia, Dave, ha l’officina ad Attard e con noi italiani si è sempre comportato in modo onesto.

Un consiglio spassionato? Vendete l’auto vecchia in Italia e compratene una nuova a Malta, tutto più semplice! 🙂

Immatricolare l’auto a Malta ultima modifica: 2015-04-23T21:16:55+00:00 da Redazione