Dal 21 marzo entreranno in vigore delle novita’ previste dal Police Officers Union di Malta per quanto riguarda le infrazioni stradali. Le multe saranno quindi piu’ salate:

  • Se si passa con il semaforo rosso la multa prevista e’ di €100
  • Se si passa all’interno della linea del autobus la multa prevista e’ di €50
  • Se si parla al telefono mentre si guida la multa prevista e’ di €100

Vogliamo prendere spunto da questa informazione per fare un ripasso di cosa deve sapere chi ha un’auto a Malta.

 

AUTO NO PROBLEM!

La prima cosa da sapere è che avere un’auto a Malta comporta la scelta di immatricolarla con targa maltese e di seguire la regolamentazione locale, evitando di incorrere in sanzioni. Sono diverse le esigenze per i possessori di auto sull’isola e di seguito abbiamo stilato un vademecum con tutto ciò che è fondamentale sapere e rispettare.

 

Portare l’auto con targa italiana a Malta

A Malta si arriva in auto senza troppi problemi, si sale sul traghetto a Pozzallo e in meno di due ore di catamarano Virtu Ferries  si è a destinazione. Il costo varia a seconda della stagione, d’inverno è più economico, i prezzi esatti sono consultabili sul sito della compagnia di navigazione.

Una volta a Malta con la propria vettura è necessario tenere presente che ci sono regole precise da rispettare e cambiano in base allo status: turista o residente. Nel primo caso è possibile circolare per non più di sei mesi, tre da turisti e massimo tre per cercare lavoro. Le cose cambiano se chiedete l’id card, la carta che vi permette di risiedere sull’isola perchè entro 20 giorni dalla domanda dovete immatricolare il vostro veicolo a Malta, e non è una procedura semplicissima!

Il primo passo da fare è, se si decide di risiedere a Malta e si presenta domanda per ottenere l’id card maltese, di chiedere la ricevuta di presentazione perché servirà per immatricolare la vettura. In caso rimaneste a Malta come non residenti, spiegheremo le procedure da seguire nei paragrafi successivi.

 

Circolare con l’auto a Malta

La circolazione a Malta prevede come senso di marcia il lato sinistro della carreggiata, pertanto può risultare più comoda la guida di un’auto maltese, con il volante a destra, per agevolare eventuali sorpassi, rispetto a quella italiana, con il volante a sinistra. Alcune persone però si sento più a proprio agio con l’auto di sempre, evitando la difficoltà di vedere il invertito il cambio delle marce. Sta a ciascuno la propria scelta.

 Dopo la difficoltà iniziale di ricordarsi di restare a sinistra durate la guida, è importante tenere presente che le Rotonde vanno prese al contrario rispetto all’Italia, cioè a sinistra. Anche quando si deve attraversare un incrocio, il lato da controllare prima è quello destro, da cui provengono le auto.

 

Immatricolare a Malta l’auto usata italiana

 Step 1:  accedere e fare login nel sito www.vehicleregistration.gov.mt per ottenere il valore delle tasse di registrazione da pagare.  E’ necessario stampare la schermata del Valore ottenuto per presentarlo alla Autorità competente.

Step 2: prenotare un appuntamento  con Transport Malta chiamando il numero +356 2123 3029, tra le  7.30 e le 15.00, lunedì e venerdì.

 Step 3: il giorno dell’appuntamento è necessario portare con sè l’auto al Land Transport Directorate, Technical Unit, Hornworks Ditch a  Floriana; il documento precedentemente stampato con l’importo da pagare (valore tassa di registrazione) e il certificato di registrazione in originale (Libretto di circolazione e attestato di proprietà).

 Step 4: recarsi al  Land Transport Directorate, Unità Driver and Vehicle Licensing, Hornworks Ditch a Floriana, tra le 7.30 e le 12.00, da Lunedì a Venerdì con i seguenti documenti:

  • Documento Valuation dato dal Technical Unit (step 3)
  • Modulo compilato  VEH 01   e VEH 02 
  •   Biglietto originale  di arrivo (traghetto o spedizione) del veicolo che rechi il numero di targa
  • Certificato originale di acquisto, firmato dal proprietario straniero e dal compratore, certificato di proprietà
  • Revisione certificata da un’officina VRT di Malta o di qualsiasi Paese Eu se l’auto ha più di 4 anni o se si tratta di veicoli commerciali con più di 2 anni
  • Assicurazione locale valida intestata all’intestatario dell’immatricolazione
  • la targa anteriore e posteriore dell’auto (per evitare lungaggini e disguidi, si consiglia di portare personalmente in Italia le targhe dismesse italiane, in modo che si possa procedere con esattezza alla loro esclusione dai terminali della Motorizzazione)
  • Pagare €50 per l’Ispezione, €15 per la Registrazione, tassa di circolazione annuale e immatricolazione (contanti, carta di credito, bonifico bancario, bancomat. Sono concessi assegni che non superino i €750). ATTENZIONE! Pochi sanno che per chi risulta essere proprietario dell’auto da piu’ di 2 anni, e ha l’Id Card Maltese, e’ prevista l’esenzione della tassa se si dimostra l’effettivo trasferimento a Malta. Come specificato nel modulo VEH07, si dovra’ dimostrare di aver vissuto in un altro Paese, nel nostro caso in Italia, per almeno due anni precedenti (mostrando bollette utenze italiane ecc.). E’ necessario rispettare le tempistiche imposte per legge: l’immatricolazione dell’auto puo’ essere fatta dopo aver ottenuto l’Id Card maltese e non oltre i 30 giorni dall’ottenimento del documento.
  • Certificato di autenticità del contachilometri effettuato da un ente approvato per i veicoli destinati al trasporto di persone con non più di 8 posti (per auto dal 2011 in poi). JEVIC UK LTD è un ente approvato e può essere contattato su info@jevic.co.uk or per telefono Malta +356 35505155

 

Circolare con targa straniera 

I non residenti a Malta  possono circolare con un veicolo che non abbia la targa maltese per un massimo  di 6 mesi all’anno poi, bisogna riportare l’auto in Italia.

Quindi ogni anno si può tenere l’auto su territorio maltese per  un periodo complessivo massimo di 6 mesi.

Superati i 6 mesi complessivi l’auto verrà considerata non in  regola e va riportata in Italia

Se si richiede la residenza maltese, ci sono 2 opzioni tra cui scegliere, o si riporta il mezzo in Italia  oppure si registra il veicolo a Malta, pagando la tassa di registrazione (Vehicle Registration Tax).

Se si è a Malta per motivi di Studio o Lavoro  si può ottenere un permesso speciale temporaneo senza dover immatricolare l’auto. Questo permesso costa 35 euro e va richiesto all’Ufficio di Transport Malta . E’ possibile scaricare il modulo online a questo link .

 

Revisione dell’auto a Malta

La revisione dell’auto a Malta viene effettuata dalle Officine autorizzate, VRT Station, che si trovano in varie città dell’isola. Il costo si aggira sui 27 euro (dato aggiornato al 2016).

Potete trovare qui la lista dei centri VRT di Malta per poter scegliere quello più comodo per voi. Non dimenticate di recarvi di persona o di telefonare per prenotare la revisione.

 

Il Bollo auto a Malta

Anche a Malta si paga il bollo annuale di circolazione per le auto e le motociclette ed è chiamato “Annual circulation Licence fee”.

Il costo varia in base alla cilindrata e all’alimentazione dell’auto, di seguito il link  per consultare le tabelle ufficiali.

 

Assicurazione auto a Malta

A Malta si trovano diverse compagnie di Assicurazione, in linea di massima hanno una procedura molto veloce per attivare le polizze e anche nel sistema di rinnovo.

Per effettuare la polizza di assicurazione è necessario prendere appuntamento, recarsi di persona con i propri documenti di guida e di identità, in originale e fotocopiati, e i documenti dell’auto. La procedura è solitamente snella e rapida.

 

Ora sta a voi valutare e decidere se i importare la vostra auto italiana a Malta o comprarne una in loco. Qual è la vostra esperienza a riguardo, ce la volete raccontare?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Attenzione: multe salate per chi guida! ultima modifica: 2016-03-18T11:40:02+00:00 da Redazione