Ci sono dei pensieri che viaggiano veloci, e sono proprio questi pensieri, queste riflessioni, queste paure e questi rancori che fanno alle volte decidere di trasferirsi all’estero.
Angelo sta valutando questo grande passo.
Ci racconta i suoi pensieri, pnsieri che possono essere condivise da chi come lui è un libero professionista in Italia.

Mi avete chiesto di raccontare perché vorrei andare a vivere a Malta….. che tragedia…. Mi sono ritrovato dopo quasi vent’anni di professione (faccio l’architetto), tra alti e bassi ma anche con buone soddisfazioni a dover ripensare tutte le mie scelte…. Ma dove ho sbagliato? Ma come fa uno a ritrovarsi dopo che ha progettato e diretto tanti lavori, che ha almeno 30/40 aziende come clienti, che ha una decina di imprese edili come clienti per seguire cantieri, contabilità lavori, rapporti con gli enti, ecc., che ha parecchi crediti e che vede scendere il proprio fatturato non perché non lavora ma perché non ci sono soldi, con l’agenzia delle entrate che ti viene a dire che tu devi fatturare perché hai lavorato e comunque i loro studi di settore dicono che devi fatturare di più…. E io, ingenuo, si è vero in effetti ho lavorato di più, ma non sono stato pagato, tra l’altro anche un comune mi deve 19.000€… e loro, furbi, ma a noi dei suoi rapporti con i comuni e con i suoi clienti non interessa nulla…. (me lo hanno messo anche per iscritto!!!), e io, ma come non vi interessa, il comune non mi ha pagato, è facile riscontrarlo, e voi volete soldi che io non ho preso? Risultato? Da 7.000€ iniziali adesso ne chiedono 12.000… solo perché ho prodotto della documentazione per provare che quello che dicevo era vero…. capito come si fanno i soldi? E io con il mutuo di casa e studio, perché non è che i soldi me li giocavo alle macchinette, ho cercato di fare qualcosa di buono per il futuro… ingenuo sempre io…. ho comprato casa… ho comprato lo studio…. E per lo studio mi chiedono 600€ di spazzatura all’anno per due buste di carta al mese che butto… 450€ di imu o come diavolo si chiama…. e quando vado al comune mi dicono… ma lei nello studio lavora… e quindi che significa? Siamo soci? Ok, ok, pazienza…. Però, dai, ho comprato… ho il mutuo e mi chiedete soldi? Ma la casa é mia perché devo pagare per qualcosa che è mio? Era meglio l’affitto… Che affare che ho fatto…
Va bene, dai, adesso cambiano le cose…. Non può continuare così…. Si sono cambiate le cose… un bel po di aziende che mi dovevano pagare sono saltate… saltate in aria perché gli enti non pagano… Regione Calabria… ve la raccomando…. Comuni vari…. Mose Venezia…. Ponte della Musica Roma…. Ma come si fa… dicono che l’80% delle aziende che ha lavorato all’Expo sono già fallite col sistema dei subappalti…. Grande Italia…. Che vergogna… si dice no adesso gli enti pagano perché c’è il salva imprese…. Quante bugie… aspettiamo un pagamento dal 2012… quanti funzionari che se ne fregano del proprio lavoro e di quello degli altri…. Qui non cambierà mai niente finchè non ci sarà il merito come criterio di scelta….
E mi dico, ma io ho tanti rapporti… alcune aziende mi cercano… ho tanti clienti… faccio anche formazione… dai il lavoro c’è… i colleghi di studio stanno lavorando anche… abbiamo delle cose da fare insieme… dai…. non posso buttare tutto all’aria e andare via e poi dove vado…. Mica stanno aspettando me…. E comunque ho due grossi contratti di consulenza appena firmati… lavori pubblici… soldi sicuri… almeno 2-3 anni di lavoro e di uno mi dicono… non mandano i soldi perché non si sa che fanno con i soldi…. Non rendicontano…. Il comune ha un buco di 10 milioni… Ma non è possibile… dicono stronzate dai… perché io so che non puoi usare i soldi che sono destinati per una cosa per farne un’altra…. E mi rispondono Ah si e allora perché in quel comune dove dobbiamo lavorare sono tutti con gli atti ingiuntivi in mano? Perché delle imprese non iniziano i lavori anche se hanno firmato i contratti? Perché delle imprese che hanno iniziato i lavori si sono fermate?
Mi sento oppresso…. Devo pagare delle bollette ma mi sembrano esagerate… controllo e i consumi corrispondono a meno della metà dell’importo totale…. Ma quindi hanno sbagliato… no ci sono le addizionali… non è possibile… invece no, qui tutto è possibile… è possibile che tu paghi le tasse e le strade sono tutte rovinate, che vai in ospedale e non c’è posto neanche al pronto soccorso… che fai delle analisi a tua figlia e ti costano 115€… mamma mia… la spazzatura me la lasciano fuori casa perché le discariche sono piene… ma io pago le tasse ma cosa mi date in cambio?
Quel poco che sono riuscito a fare nella mia vita mi sembra inutile… tempo perso…. Ma perché sono qui…. Perché non me ne sono andato prima…. Va be… dai… comunque pensa positivo… mi hanno chiesto una collaborazione nella formazione… ok è una buona struttura… si può fare tanto…
Si ma a giugno e a settembre 1500+1500 per la cassa… ah per la pensione, ma la prenderò? e poi ancora sto pagando il conguaglio del 2014 perché si paga il 14% del fatturato….
L’anno scorso ho pure ristrutturato casa…. Sono riuscito a pagare tutti… ho sempre il mutuo però…. Va be però se non mi pagano…. Sapete come si dice quando si incontra qualcuno in questo periodo? Come va? E la risposta? “È una guerra…. Si lotta…” Tranquillizzante…. Quel comune che mi doveva i 19.000€ è andato in dissesto… hanno fatto una determina che per i debiti pagano dal 40 al 60% del dovuto…. Alla grande… sempre meglio…. E mo chi lo dice a quelli dell’agenzia delle entrate…. Mi sento oppresso… no forse sono oppresso… sono in apnea… ma tutte queste cifre sono solo numeri o sono soldi…. Lavoro…. Dignità… e tasse da pagare…..
Però, che serenità a Malta… quando ci siamo stati, si forse era come una vacanza anche se siamo andati per lavoro…. Però la gente era serena e poi le cose funzionavano…. Avevamo quell’appuntamento al Ministero e ci hanno telefonato perché non eravamo andati…. Ma questi sono pazzi? Io vengo dall’italia, non mi avete mai visto, e solo perché avevo un appuntamento con un funzionario mi chiamate perché non sono venuto? Che forte… qui si preoccupano…. Come in Italia… lavori fermi perché da un comune non viene scritta una lettera (solo una lettera, perché gli elaborati li abbiamo preparati noi anche se non toccava a noi…) ad un altro ente da due mesi, che vergogna….
Siamo andati da quel funzionario maltese per conoscerlo, per ringraziarlo, che disponibilità, era il segretario del Ministro…., mai conosciuto il segretario di un Ministro in Italia… quella è gente importante… io sono un piccolo architetto… non ho conoscenze importanti…
Beh però potrei veramente andare a Malta… io ho voglia di respirare aria pulita… di passeggiare con i miei figli sul lungomare… da Sliema a san Giulian… e poi abbiamo quel progetto sulle energie alternative che qui non abbiamo il coraggio di far partire…. Ci massacrerebbero…. nuova società… altri costi… burocrazia… tempi troppo lunghi… e come si parte?
E i miei figli? non posso lasciarli qua… non posso fare una cosa sbagliata sapendo che è sbagliata… devo fare qualcosa per loro adesso che sono ancora piccoli li devo portare via da qui… perché se le cose non cambiano… qui è già un disastro….
Quanto ho scritto!!…. troppo e tutto di getto… ho tanto da dire… chi mi conosce sa che non mi piace parlare tanto… ma non mi merito quello che si sta vivendo in Italia… non solo io… tanti e tanti e tanti non lo meritano, e io sono solo uno dei tanti.
Continui arresti… corruzione…. Concussione… fallimenti… vite che vanno in fumo… futuro sempre più sbiadito…. Ecco cosa mi fa veramente paura, il fatto di non poter guardare al futuro con ottimismo… perché devi essere realista, siamo tutti fermi… le aziende cercano di sopravvivere… figurati se possono crescere… non c’è sviluppo, non c’è crescita… nessuno costruisce e vedi tante tabelle vendesi/affittasi…
Quindi, alla fine vi chiedo scusa per aver scritto troppo… ma vorrei andare via da qui per ritrovare la voglia di fare… per avere un progetto di vita… qualcosa per cui lavorare… pensare… studiare… ed essendo già stato a Malta ho avuto l’impressione da subito che potesse essere il posto giusto, ho portato anche il resto della famiglia ed erano entusiasti… mio figlio voleva andare al parco perché funzionava tutto, invece qui da noi il parco per i bambini non è agibile… i giochi sono rotti… dall’anno scorso…. Esagerato… ma dai che adesso li aggiustano… ci sono le elezioni… capito? No, non ho capito e non voglio neanche capire, sono stufo di capire, ciao… vi auguro il meglio… ma se riesco vado via… a respirare…

Angelo, sta valutando di traferirsi a Malta ultima modifica: 2015-04-11T17:17:24+00:00 da Redazione
  • Giovanni

    Come ti capisco, noi siamo appena tornati da Malta.
    Sono un libero professionista ex-SRL ed ora SAS ma con vicende simili alle tue, per vivere sviluppo software e dirigo progetti per grandi aziende che ormai non chiedono neanche più il preventivo ma ti dicono loro quanto e quando vogliono pagare.
    ho due figli di 11 e 12 anni per i quali non vedo futuro, ed una moglie Laureata in Biologia Marina che da anni sta cercando di fare partire un progetto di whale whatching, scontrandosi con le difficoltà insormontabili della ricerca dei finanziamenti.
    Ho pianificato da 6 mesi questi 7 giorni passatti a Malta per capire come si vive, quali posti sono migliori, i costi delle scuole, e un po di visite ai Musei.
    6 mesi passati a strappare soldi alle tasse da pagare, mutuo della casa, spese varie come elencavi tu nel tuo Post.
    Al terzo giorno che eravamo a Malta ho chiesto alla famiglia cosa votavano tra Malta e L’italia e la risposta è stata unanime, MALTA.
    Io non so come andrà a finire , se alla fine riusciremo a trasferirci, ma sicuramente so di avere un famiglia fantastica, pronta all’ignoto pur di poter vivere più serenamente.